Serif ha deciso di prorogare la prova di 90 giorni di Affinity Photo, Affinity Designer ed Affinity Publisher sino al 20 marzo. Se ti ricordi, avevo già parlato dell’iniziativa in questo post.

La scelta è sorta a seguito dell’elevato numero di richieste da parte degli utenti, oltre che del positivo riscontro dell’iniziativa.

Se ancora non hai usufruito della demo, se vuoi provare la suite Affinity, che è una validissima alternativa a quella di Adobe, con la differenza che non contempla pagamenti ricorrenti, ma solo un acquisto Una Tantum, allora non perdere questa occasione.

Per maggiori informazioni sull’iniziativa e per richiedere la versione da 90 giorni, segui questo link: https://affinity.serif.com/it/supporting-the-creative-community/?utm_source=serifemail&utm_medium=email&utm_campaign=COVID19&mc=COVID19E02

Affinity Photo si colloca nel segmento delle app di fotoritocco, Affinity Designer in quello della grafica vettoriale, mentre Affinity Publisher in quello del Desktop Publishing, e permette di richiamare Photo e Designer dalla propria interfaccia, offrendo quindi un ambiente completamente integrato della suite.

Come ho già più volte scritto, utilizzo queste applicazioni nel mio workflow quotidiano, e per quelle che sono le mie necessità, non ho mai sentito la mancanza di applicazioni alternative.
Devo comunque dire che non tutti i file PSD vengono aperti correttamente: quelli con funzioni native di Photoshop per le quali non esiste una controparte compatibile, chiaramente presenteranno dei problemi. Nel mio caso ho riscontrato questa cosa con dei template PSD contenenti degli oggetti dinamici, quali i segnaposto. Ma a parte quello, zero problemi.

Written By

RenderWarrior

Programmatore, musicista, videomaker, videogamer, eterno sognatore, e divoratore di fumetti e film in CGI.