Anthropics ha appena rilasciato la nuova versione del suo pluripremiato software di ritocco per ritratti: PortraitPro, che oggi giunge alla versione 21.

Come sempre l’applicazione offre numerosi slider per ottimizzare tutti gli aspetti correlati alle varie parti del viso: occhi, bocca, capelli, pelle ed illuminazione, per citarni alcuni.
La nuova versione inoltre introduce un pennello “illuminante” che dovrebbe riconoscere e separare il soggetto dallo sfondo, una funzione per sostituire il cielo (un po’ come accade anche con Luminar), un pennello “clona” per nascondere quei difetti che magari non è possibile eliminare tramite slider, un effetto “colpi di sole” sui capelli, un nuovo denoiser, dei preset veloci, la gestione dello storico delle nostre modifiche, e nuove immagini stock da utilizzare.

Un’ottima dotazione per chi inizia ora con questo programma, nuove frecce per l’arco di chi già utilizzava PortraitPro in passato.

Devo ammettere che anche se sono un utente di lunga data, ero un po’ scettico ad effettuare l’update: dopotutto non uso l’applicazione per uso professionale, ma è più un tool che uso per hobby. Tutto sommato però Anthropics ha offerto gratuitamente, con l’upgrade, una delle altre applicazioni del suo pacchetto, oltre che ad un sostanzioso sconto su PortraitPro.
Insomma, dopo 5 minuti dalla ricezione della mail, eccomi con PortraitPro 21 e PortraitProBody3 (quest’ultimo da una vita nella mia wishlist, ed oggi finalmente sul mio computer!)

Ma ecco una piccola dimostrazione di cosa si riesce a fare in meno di 5 minuti di orologio con PortraitPro 21:

Originale:

Render originale creato in DazStudio, senza alcun ritocco

Modificata con PortraitPro 21:

Render editato in PortraitPro 21

La resa cambia decisamente, e come ho indicato, ho fatto tutto “di corsa” ed in alcuni casi accentuando l’effetto dato dallo slider. Con un lavoro un po’ più accurato la resa sarebbe stata ancora migliore.

PortraitPro chiaramente non si sostituisce a Photoshop o ad Affinity Photo (tant’è che offre anche un plugin per Photoshop), ma permette di ottenere, senza perdere tempo, delle sostanziali migliorie ai nostri scatti, che poi possiamo rifinere con i nostri tool.
Ma parliamoci chiaro, il render che ho editato, non so quanti possano replicarlo in meno di 5 minuti.

Sono felice di aver aggiornato alla versione 21, che tutto sommato ha dei tool e delle funzionalità che effettivamente mancavano nella versione precedente.
L’upgrade con l’app omaggio poi è un qualcosa da non lasciarsi assolutamente sfuggire!

Per maggiori info, e per acquistare o aggiornare PortraitPro, ecco il link del sito ufficiale:

https://www.anthropics.com/portraitpro/

Written By

RenderWarrior

Programmatore, musicista, videomaker, videogamer, eterno sognatore, e divoratore di fumetti e film in CGI.